A seguito del trasloco presso il polo di Verduno, le informazioni sono in fase di aggiornamento. Ci scusiamo per il disagio.

Spreco alimentare: una buona notizia

Lo spreco alimentare è in calo per la prima volta nelle case degli italiani. Sono i dati del Rapporto 2020 Waste Watcher ( https://www.sprecozero.it/waste-watcher/) presentato al Ministero della Salute, insieme agli eventi della Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare del 5 febbraio 2020.

Quest’anno l’appuntamento si focalizzerà sul binomio cibo – salute, quindi sulla prevenzione dello spreco come un presidio concreto per la salute dell’ambiente e della persona. Secondo Andrea Segrè, fondatore di Last Minute Market (https://www.lastminutemarket.it/) e docente di Politica agraria internazionale e comparata, «ognuno di noi può fare qualcosa per combattere lo spreco alimentare». A partire dalle modalità di acquisto, dall’attenzione alla lettura delle etichette con i valori nutrizionali e le date di scadenza, dal modo di conservazione degli alimenti.

 Il Ministero della Salute sostiene e promuove le iniziative della Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare, consapevole che lo stato di salute delle popolazioni del pianeta, sia ricche che povere, è fortemente influenzato dal livello e dalla qualità della nutrizione.

Per approfondimenti sulla tematica e la consultazione di materiali didattici e informativi consultate la pagina del Ministero dedicata al tema (http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4046)

ASL CN2