Avvio Attività Ricettive (Alberghi, case vacanza, affittacamere, agriturismi, ecc. )

L’avvio di attività ricettive è soggetto alla preventiva trasmissione di Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.) allo Sportello Unico per le Attività Produttive competente per territorio (nel caso di attività di affittacamere svolta in forma non imprenditoriale, la segnalazione deve essere inviata al Comune). Il SUAP, ricevuta la segnalazione certificata di inizio attività, ne trasmette tempestivamente copia, sempre in via telematica, al Comune e all’ Azienda Sanitaria Locale che esercita l’attività di vigilanza. La SCIA deve essere presentata anche nel caso di cambio di titolarità /ragione sociale, variazione significativa (con modifiche di struttura o di tipologia di attività) o cessazione di attività. Devono essere assicurati i requisiti igienico – sanitari, tecnici ed organizzativi previsti per le varie tipologie ricettive. La Regione Piemonte ha inserito sul proprio portale, a cui si rimanda, le specifiche informazioni e la relativa modulistica.

ASL CN2