7. Centri e servizi vacanza per minori

Si informano gli interessati ad avviare nel periodo estivo centri vacanza per minori che l’art. 17 della Legge Regionale n. 3 dell’11 marzo 2015 “Disposizioni regionali in materia di semplificazione” ha introdotto nuove norme finalizzate a semplificare l’iter amministrativo.
Il servizio di vacanza per minori si configura come una serie di attività, che si realizzano nel periodo estivo e/o in altri periodi di sospensione dell’attività scolastica, volte ad organizzare il tempo libero dei bambini/e e dei ragazzi/e in esperienze di vita comunitaria per favorire la socializzazione, lo sviluppo delle potenzialità individuali, l’esplorazione e la conoscenza del territorio, nonché assolvere al tempo stesso anche una funzione sociale, a contenuto pedagogico ricreativo.
Tali servizi possono essere svolti sia in immobili o su aree appositamente attrezzate sia presso strutture ricettive regolarmente in attività, con o senza pernottamento e preparazione e somministrazione di alimenti e bevande.
*************
Per l’anno 2022, la Regione Piemonte ha emanato la DGR n. 16-5072 del 20/5/2022 ad oggetto “Conferma a valere dall’anno 2022, dell’efficacia della D.G.R. n. 11-6760 del 20.4.2018 e approvazione disposizioni integrative per la gestione delle attività dei Centri vacanza per minori” 1-con la quale sono state fornite le indicazioni ed i riferimenti normativi in materia.
L’avvio del servizio di vacanza è subordinato alla presentazione, da parte del soggetto legale rappresentante dell’impresa/ente che conduce come titolare l’attività, di una SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività), da trasmettere al Comune in cui ha sede il servizio che provvederà al successivo inoltro all’Azienda Sanitaria Locale competente per territorio (ASL CN 2 Commissione di Verifica Vigilanza e Valutazione dell’appropriatezza – indirizzo pec: aslcn2@legalmail.it)
La segnalazione certificata di inizio attività suddetta, redatta sul modello approvato con la D.D. 411 del 18/5/2018, deve essere corredata delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atti di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 d.p.r. 445/2000 e s.m.i., attestanti la piena rispondenza ai requisiti previsti dalla normativa vigente e da un programma di massima dell’attività.
Qualora venga attivato un Centro di vacanza che preveda attività di ristorazione che necessiti quindi di presentazione di SCIA ai sensi dell’art. 6 del Reg. (CE) n. 852/2004, sarà altresì necessario presentare la relativa SCIA secondo le indicazioni dell’allegato 2 della DD 392 del 17/5/2019, da trasmettere unitamente alla precedente.
Per quanto concerne gli aspetti legati allo svolgimento in sicurezza delle attività  dei Centri vacanza per minori fare riferimento alla Ordinanza Ministeriale del 1.4.2022.
Dove rivolgersi :per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria della Commissione di Verifica Vigilanza e Valutazione dell’Appropriatezza dell’ASL CN2 tel. 0173.316939

ASL CN2