La storia

Il territorio dell’ASL CN2 Alba-Bra comprende 76 Comuni; i due centri maggiori, Alba e Bra, sono legati tra loro da una catena pressoché ininterrotta di insediamenti abitativi e produttivi che si snoda lungo la Strada Statale 231, che dovrà essere affiancata dall’autostrada Asti-Cuneo.
L’area Alba-Bra-Langhe e Roero è un’area di notevole importanza all’interno della Provincia di Cuneo: ha una superficie territoriale di 1.565 Kmq e una popolazione di circa 156.000 abitanti (pari al 29% di quella totale provinciale); riveste particolare rilevanza per attività agricola (37%), industriale (33%), produzione di reddito (34%) ed espansione demografica.
L’idea di un nuovo ospedale tra Alba e Bra non è recente, ricorre ormai da 20 anni; riprese impulso alcuni anni or sono con la nascita di un apposito Comitato Promotore, sulla spinta della legge di riforma sanitaria 502 e 517, con un’attenta analisi della situazione sanitaria locale, volta sia a migliorare la situazione esistente attraverso il potenziamento e l’integrazione delle attuali strutture, sia a formulare proposte innovative per il futuro. In quest’ottica è stata avanzata l’ipotesi di una struttura ospedaliera unica per Alba e Bra, in posizione baricentrica fra le due città.