Gli spazi

L’edificio ospedaliero si articola in tre elementi architettonici strutturali:

La piastra

Qui sono localizzati principalmente i reparti medico-tecnici, di diagnostica, gli ambulatori e le unità di accettazione. La “piastra” si organizza attorno ad un giardino interno e patii che saranno piantumati per offrire prospettive orientative a coloro che frequentano l’ospedale. La “piastra” si sviluppa per tutta la superficie dell’edificio e costituisce la base architettonica degli altri elelmenti.

Il corpo sospeso

È composto da due edifici lineari che si elevano dalla piastra conferendo leggerezza all’intera struttura. Accolgono essenzialmente le degenze e le aree mediche.

La galleria

La galleria ospedaliera è lo snodo interno dell’ospedale, è un vasto volume d’accoglienza che segue la pendenza del terreno e attraversa da nord a sud l’edificio. Essa dà l’accesso alla maggior parte dei reparti a partire da un polo centrale di circolazione verticale (scale, ascensori, montalettighe, montacarichi) che s’irraggia in tutto l’ospedale. E’ circondata in tutta la sua facciata ovest da un giardino interno e offre la possibilità di godere di una vista magnifica sulle colline circostanti.

 

Interni

L’organizzazione e l’atmosfera delle camere è stata particolarmente studiata. Le finestre sono di notevole altezza ed i davanzali bassi permettono ai degenti di avere dal letto una buona percezione del paesaggio esterno. La luce naturale verrà filtrata da un sistema automatico di tende.  Le stanze di degenza, con annesso servizio igienico, saranno prevalentemente ad un posto letto con possibilità di ospitare un accompagnatore. La movimentazione interna dei pazienti, così come dei materiali, sarà assistita da impianti automatici.