Informazioni cliniche

Prevenzione e controllo delle Infezioni Correlate all’Assistenza (ICA)

L’attività di prevenzione del rischio infettivo viene svolta dalla Direzione Sanitaria di Presidio e dal Comitato per le Infezioni Ospedaliere, formalmente deliberato e rispondente alla norma nazionale.

Il medico responsabile della prevenzione delle infezioni ospedaliere è qualificato e il personale infermieristico è specificamente formato: entrambe le figure soddisfano quanto richiesto dalla Circolare n° 1950 – 6 Febbraio 2001 “ Requisiti di minima per la prevenzione del rischio infettivo nelle strutture ospedaliere della Regione Piemonte”.

Ogni anno si elabora un programma di attività coerente con gli standard dettati dalla Regione Piemonte e con le esigenze emerse dall’analisi dei dati locali delle sorveglianze attuate nelle strutture operative delle due sedi del Presidio Ospedaliero di Alba-Bra.

La nostra azienda ha aderito alla Campagna Nazionale OMS sull’igiene delle mani “Cure pulite sono cure più sicure” in collaborazione con le Regioni e il Ministero della Salute, in quanto la corretta igiene delle mani è “la misura principe” per la prevenzione delle infezioni nelle strutture sanitarie.

Tutto il personale è sottoposto a formazione continua sulla corretta pratica dell’igiene delle mani, utilizzando anche la frizione con un prodotto a base alcolica che è stato anche messo a disposizione degli utenti nei reparti.

 

Raccolta autologa (uso personale) del sangue del cordone ombelicale

La conservazione del Sangue Cordonale per uso personale, in vista di un futuro e non meglio specificato utilizzo, non trova al momento indicazioni supportate dalla comunità scientifica internazionale.

Il Ministero del Lavoro,della Salute e delle Politiche Sociali ha redatto un documento che fornisce gli Elementi informativi essenziali sull’ “Uso appropriato delle cellule staminali del sangue del cordone ombelicale” (Allegato D).

La raccolta e la conservazione del cordone autologo per uso personale, non avendo riconosciuti criteri di appropriatezza clinica e di efficacia per la salute individuale o collettiva, non può essere una prestazione a carico del Servizio Sanitario Nazionale. E’ da queste considerazioni che provengono i limiti normativi imposti in Italia, dove non è consentita la conservazione ad uso personale (in assenza di patologie curabili con il trapianto di cellule staminali). Tuttavia è un diritto del cittadino poter disporre del proprio materiale biologico e conservarlo in una Banca privata estera, sostenendo a proprie spese i costi che ne derivano.

La D.G.R. n. 16 – 802 del 15 ottobre 2010 definisce le modalità di rilascio dell’autorizzazioni all’esportazione di campioni di sangue da cordone ombelicale per uso autologo, ai fini della conservazione presso banche private operanti all’estero.

I soggetti interessati alla raccolta di sangue cordonale ad uso personale (autologo) per la conservazione presso Banche estere devono rivolgersi alla Direzione Sanitaria del Presidio sede del Punto Nascita per ottenere l’autorizzazione per il trasferimento all’estero secondo le modalità operative indicate nell’ Allegato A “Diagramma di flusso esemplificativo del rilascio di autorizzazione in Piemonte per il trasferimento all’estero di sangue di cordone ad uso autologo”.

La richiesta di autorizzazione prevede la compilazione degli Allegati B e C da consegnare alla Direzione Sanitaria del presidio ospedaliero dove avverrà il parto.

Medicine e cibi

Tutti i medicinali di cui avrà bisogno durante il ricovero saranno prescritti dai medici del reparto. La preghiamo di non prendere alcun tipo di farmaco senza l’autorizzazione deI personale medico di reparto in quanto l’uso di altri medicinali potrebbe interferire con la terapia. Per le stesse ragioni, La invitiamo a consultare il personale sanitario prima di consumare cibi al di fuori del menu concordato.

Per qualsiasi informazione di carattere clinico, Le suggeriamo di fare sempre riferimento al personale medico e infermieristico.
Nella scheda informativa di ogni specifico reparto troverà le indicazioni necessarie in merito.

Gli allegati relativi ai seguenti paragrafi sono: